sabato 23 novembre 2013

Content marketing e content strategy: che differenza c'è?

A proposito del dibattito sul mestiere del web content writer, vorrei contribuire sull'argomento parlando anche della differenza sostanziale tra content marketing e content strategy, sul quale c'è pure una grossa confusione al riguardo anche da noi in Italia come negli USA. Perché in Italia il content writer fa un po' di tutto, non  soltanto ricerca, scrive, edita e pubblica, ma anche pianifica, organizza, analizza e molto altro ancora.
Tutte attività che rientrano in queste due discipline.

Ecco una traduzione liberamente tratta dal blog della mia amica americana di LinkedIn Gigi Griffis, ex content strategist e ora scrittrice di viaggi on the road:

" Content marketing e content strategy sono parole relativamente nuove.

Sebbene molti di noi facciano attività di blogging, scrivano articoli, riassumano pagine, revisionino siti e svolgano per anni altri compiti di strategia e content marketing, è stato davvero solo negli ultimi 5-10 anni che queste discipline si sono sviluppate.

E questo è il motivo per cui ancora le confondiamo. Per esempio diciamo agli amici che stiamo partecipando ad una conferenza di content marketing, quando invece stiamo andando a un evento di content strategy, o quando twittiamo di content strategy ed invece in realtà intendiamo content marketing.

Così oggi vorrei chiarire un po' questa confusione rispondendo a quella domanda fastidiosa:

qual è la differenza tra content strategy e content marketing?

Cos'è la content strategy?

La content strategy pianifica la creazione, la pubblicazione e la gestione di contenuto utile e usabile (secondo la definizione di Kristina Halvorson, ndr).

In altre parole è il processo che determina quello che creerai, come lo creerai, dove lo creerai, quando lo creerai, chi lo creerà e per chi sarà creato.

E quindi è il processo di determinare cosa, quando, come, per chi e dove deve essere trasmesso quel contenuto e chi deve trasmetterlo.

E quindi è il processo di che cosa, quando, come, per chi e dove deve essere mantenuto, rimosso e aggiornato quel contenuto.

Vi sembra molto?

In effetti è proprio così. La content strategy è un'ampia disciplina che può coprire molti ambiti, dal creare un workflow per i vostri team dei contenuti fino allo sviluppo di una voce coerente, del tono e delle linee guida per lo stile del vostro contenuto.

Alla fine della giornata, tuttavia, ogni content strategy ha due elementi in comune:

è una strategia (un piano) ed è per i tuoi contenuti.

Cos'è il content marketing?

Come ho detto nel mio recente post su Marketeer sull'argomento,

" Il content marketing è l'abilità di usare il contenuto e l'informazione per commercializzare un prodotto o un servizio. A differenza del marketing tradizionale, il content marketing non si concentra sul prodotto o sul servizio in sé, ma si focalizza sul tuo pubblico: di che cosa si preoccupano? Di che cosa hanno bisogno? Quali sono le informazioni che gli servono?

Basandoti su quei bisogni, crei un pezzetto di contenuto (un e-book, un post per un blog o Facebook, una newsletter o forse tutti questi insieme) e li offri ai tuoi utenti spesso gratis o a un costo molto contenuto.

Quindi, quel pezzo di contenuto di content marketing (utile, usabile e relativo al tuo brand) comunica sia la tua esperienza sia il fatto che ti prendi cura e comprendi i bisogni dei tuoi clienti "

In altre parole, il content marketing è una tattica... un'azione. E' una forma palpitante e meno invadente di marketing.

Quindi, come si possono conciliare?

Quando pensi alla content strategy, pensa in grande. Pensa ad un progetto che va a impattare su ogni singolo tassello di contenuto, che sia un video, un post, una descrizione di prodotto sul tuo sito o una presentazione che fai ai tuoi clienti.

Quando pensi al content marketing, pensa a pezzi di contenuto reale e tangibile: post, newsletter, white paper, tweet, etc.

La content strategy è pianificare, mentre il content marketing è una tattica che può scaturire dalla tua attenta progettazione.

Questo spiega perché la content strategy deve venire sempre per prima. E' la base del tuo content marketing, il progetto accurato che consente al tuo content marketing di raggiungere il tuo target di riferimento, realizzare gli obiettivi di business e costruire il tuo brand "


Direi che più chiaro di così...

Spero che grazie a questo intervento sia stata fatta maggiore chiarezza anche da noi in Italia sulla differenza tra content marketing e content strategy. Grazie Gigi!

E voi siete d'accordo o avete una vostra personale opinione in merito? Sono molto curiosa di sapere qual è.

ndr: l'articolo in originale non è purtroppo più disponibile.


2 commenti:

  1. Ottimo pezzo. Fa un po' di chiarezza in un ambito in cui si fa ancora troppa confusione.
    Grazie ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Graziano :-) Renderò Gigi partecipe del tuo commento.

      Elimina